Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Alessandria, 26 settembre 2017
Torna alla versione grafica - home

Certificati, visure, copie atti depositati, elenchi



Alessandria, 26 settembre 2017
Ultimo aggiornamento: 12.10.2015



Registro Imprese



CERTIFICATI, VISURE, COPIE ATTI DEPOSITATI, ELENCHI


Contenuto pagina

Per le iscrizioni effettuate presso il Registro delle Imprese delle Camere di Commercio, è possibile estrarre una visura o un certificato.

Il certificato è un documento con valore legale che riporta i dati inseriti nel registro in cui si è iscritti ed è valido sei mesi dalla data del rilascio, nel caso in cui non siano intervenute variazioni.

La visura è un documento di solo valore informativo e contiene gli stessi dati del certificato.

 

CERTIFICATI

Per le imprese iscritte alle Camere di Commercio italiane e in regola con il pagamento del Diritto Annuale è possibile ottenere i seguenti CERTIFICATI:

  • ordinario (contenente i principali dati dell'impresa - denominazione, codice fiscale, sede, data di costituzione, capitale sociale, oggetto sociale, attività esercitata, dati anagrafici dei titolari di cariche);
  • storico (contenente i dati del certificato ordinario e gli eventi denunciati dall'impresa dal 19/2/1996);
  • con scelta (permette di omettere dalla stampa le informazioni non essenziali dell'impresa, es. unità locali, procuratori, direttori tecnici, ecc.);
  • di deposito (attestante l'avvenuta presentazione di domande/denunce al Registro delle Imprese e al Rea non ancora evase);
  • di non iscrizione (attestante la non iscrizione nel Registro Imprese o nel Rea dell'impresa);
  • poteri personali (contenente i poteri attribuiti ai legali rappresentanti, consiglieri, procuratori generali e speciali);
  • di vigenza (o fallimentare) sui certificati può essere apposta una dichiarazione in cui si attesta che l'impresa non è sottoposta a procedure concorsuali (fallimento, concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa o amministrazione controllata).

Per le imprese iscritte all'Albo artigiani è inoltre possibile richiedere i seguenti certificati:

  • certificato uso previdenziale (altrimenti detto uso I.N.P.S., rilasciato su richiesta dell'interessato o del patronato - esente da bollo e diritti);
  • certificato uso finanziamento (necessario per la richiesta di alcuni finanziamenti agevolati per la categoria degli artigiani - esente da bollo - diritti di segreteria € 5,00);

 

IMPORTANTE:

Dal 2 gennaio 2012,  a seguito delle modifiche introdotte dall’art. 15 della L. 183/2011, i cittadini e le imprese non devono più presentare alle Pubbliche Amministrazioni (PA) e ai gestori privati di pubblici servizi i certificati rilasciati da altre Pubbliche Amministrazioni.

Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e i gestori privati di pubblici servizi, i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazioni e dalle dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà, previste rispettivamente dagli art. 46 e 47 del DPR 445/2000.

Le Pubbliche Amministrazioni (es. Comuni, Regione, INPS, INAIL...) e i gestori privati di pubblici servizi (servizio idrico, fornitura energia elettrica, trasporti pubblici...) devono acquisire d'ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive (di certificazione e di atto di notorietà) e tutti i dati e i documenti che sono in possesso delle altre Pubbliche Amministrazioni. Unica condizione è che il cittadino deve indicare con precisione gli elementi (es. riferimenti a dati personali o a date) indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti.
Dal 1° gennaio 2012, sui certificati che le Pubbliche Amministrazioni rilasceranno ai soggetti privati deve essere messa questa scritta: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

I certificati rilasciati dopo il 1° gennaio 2012 da Pubbliche Amministrazioni e che non riportano questa scritta, sono nulli.

 

Costi

I diritti di segreteria variano secondo i dati oggetto di interrogazione e secondo le modalità di richiesta (a sportello, a sportello telematico, da terminale remoto).

 

Certificati in bollo

Qualora il certificato venga richiesto in bollo, oltre al diritto di segreteria, deve essere corrisposta l'imposta di bollo di € 16,00 ogni 100 righe (imposta assolta in modo virtuale sul certificato stesso).

 

CERTIFICATO ANTIMAFIA

Certificati camerali con nullaosta antimafia: cessazione del servizio di rilascio da parte delle Camere di Commercio.

A seguito dell'entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 218 del 15/11/2012 che abroga il D.P.R. 252 del 3/6/1998, dal 14 febbraio 2013 non saranno più rilasciati i certificati del Registro Imprese recanti la dicitura antimafia. La competenza in materia di documentazione antimafia resta in capo alle Prefetture.

 

 

VISURE

La visura è un documento con solo valore informativo, rilasciato in carta semplice contenente tutte le informazioni legali ed economiche/amministrative presenti nel Registro Imprese e nel Rea. Dal 1 marzo 2006 le visure sono diversificate in funzione anche della natura giuridica dell'impresa: società di capitali, società di persone e imprese individuali.

Principali tipologie di visure

  • Visura ordinaria: fornisce una descrizione completa riportando tutte le informazioni legali ed economiche/amministrative presenti nel RI (Registro Imprese) e nel REA (Repertorio economico amministrativo);
  • Visura storica: contiene gli stessi dati della visura ordinaria e gli eventi denunciati dall'impresa dal 19/2/1996;
  • Visura per singoli blocchi informativi: si tratta di una nuova tipologia di visura a contenuto mirato, secondo le esigenze del richiedente. Consente infatti di  selezionare blocchi di informazioni su richiesta. Le nuove visure sono  diversificate in funzione anche della natura giuridica dell'impresa: società di capitali , società di persone e impresa individuale.

Una parte dei dati contenuti nella visura è consultabile gratuitamente su internet all'indirizzo http://www.infoimprese.it .

 

Modalità di rilascio

Allo sportello

I certificati e le visure possono essere richiesti direttamente presso la sede camerale di Alessandria – Via Vochieri 58 (sportelli situati a  piano terra) e l'ufficio di Casale Monferrato – Via della Provvidenza 7/9.

Per via telematica

Per ottenere i certificati e le visure via web è possibile utilizzare il servizio Telemaco, il servizio che consente di accedere al Registro Imprese per:

  • certificati;
  • visure;
  • ricerche anagrafiche;
  • copie di atti e bilanci;
  • invio telematico delle pratiche.

Per utilizzare il servizio Telemaco è necessario attivare una apposita convenzione, disponibile sul sito www.registroimprese.it .

Visure on line

Collegandosi al sito www.registroimprese.it è possibile effettuare ricerche anagrafiche e, previa registrazione, richiedere ed estrarre visure. I costi e le modalità di pagamento sono indicati nello stesso sito.

 

Costi

I diritti di segreteria variano secondo i dati oggetto di interrogazione e secondo le modalità di richiesta (a sportello, a sportello telematico, da terminale remoto). Per informazioni dettagliate sui costi di certificati e visure nonchè per i costi relativi ai servizi da sportello telematico è possibile consultare la tabella dei diritti di segreteria.

 

Contenuto delle visure per tipologia di impresa

Blocchi informativi contenuti nella visura ordinaria di società di persone:

  • Informazioni patrimoniali;
  • Soci e titolari di altre cariche o qualifiche;
  • Attività, albi, ruoli e licenze;
  • Scioglimento, procedure concorsuali, cancellazione;
  • Trasferimenti d’azienda, fusioni, scissioni, subentri;
  • Sede e unità locali.

Blocchi informativi contenuti nella visura storica società di persone:

  • Informazioni patrimoniali;
  • Soci e titolari di altre cariche o qualifiche; 
  • Attività, albi, ruoli e licenze;
  • Scioglimento procedure concorsuali, cancellazione;
  • Trasferimenti d’azienda, fusioni, scissioni, subentri;
  • Sede e unità locali;
  • Storia delle modifiche.

Blocchi informativi contenuti nella visura ordinaria società di capitali

  • Informazioni statuto;
  • Soci e titolari di diritti su quote o azioni;
  • Titolari di altre cariche o qualifiche;
  • Capitali e strumenti finanziari;
  • Amministratori;
  • Trasferimenti d’azienda, fusioni, scissioni, subentri;
  • Scioglimento procedure concorsuali, cancellazione;
  • Sindaci, membri organi di controllo;
  • Attività, albi, ruoli e licenze;
  • Sede e unità locali.

Blocchi informativi contenuti nella visura storica società di capitali

  • Informazioni da statuto;
  • Soci e titolari di diritti su quote o azioni;
  • Titolari di altre cariche o qualifiche;
  • Capitale e strumenti finanziari;
  • Amministratori;
  • Trasferimenti d’azienda, fusioni, scissioni, subentri;
  • Scioglimento procedure concorsuali, cancellazione;
  • Sindaci, membri organi di controllo;
  • Attività, albi, ruoli e licenze;
  • Sede e unità locali;
  • Storia delle modifiche.

 

Dal 20 ottobre 2014, i certificati e le visure camerali delle imprese sono disponibili anche in inglese. È possibile richiedere, agli sportelli della Camera di commercio oppure on line, collegandosi al sito http://www.registroimprese.it/, un prodotto già tradotto ed esente dal bollo: una soluzione più semplice, veloce ed economica rispetto alla traduzione giurata di un atto rilasciato in lingua italiana. Inoltre, qualsiasi operatore estero potrà avere informazioni su un'impresa italiana tramite un documento comprensibile e sicuro nelle operazioni internazionali.

Anche su questi nuovi prodotti è presente nella prima pagina il “QR Code”, il nuovo codice identificativo dei documenti ufficiali delle Camere di Commercio.
Così come già per la visura camerale, grazie al “QR Code” chiunque potrà verificare, direttamente da smartphone e tablet, la corrispondenza tra il documento in suo possesso e quello archiviato dal Registro Imprese al momento della ricerca.

 

RILASCIO COPIE ATTI DEPOSITATI

Il servizio consente di consultare ed ottenere copie di atti (verbali di assemblea, statuti, bilanci) depositati sia presso il Registro delle Imprese di Alessandria sia presso le ex Cancellerie Commerciali dei Tribunali della Provincia di Alessandria (Alessandria, Acqui Terme, Casale Monferrato, Tortona). Per gli anni dal 1994 in poi possono essere richiesti anche copie di atti e bilanci di società aventi sede legale in province diverse da Alessandria, mentre per gli altri anni è necessario rivolgersi presso la Camera di Commercio dove è ubicata la sede legale della società.

Chiunque sia interessato può chiedere ed ottenere copia:

- di tutti gli atti societari iscritti o depositati nel Registro delle Imprese delle Camera di Commercio di Alessandria;

 - di tutti gli atti iscritti o depositati nel Registro delle Imprese di qualunque Camera di Commercio italiana se depositati a partire dal 19 febbraio 1996, in quanto presenti nell’archivio ottico nazionale.

Per quanto riguarda i bilanci si precisa che è possibile estrarre copia dei bilanci chiusi al 31/12/93 e depositati a partire dal 1° gennaio 1994 nel Registro delle Imprese di qualunque Camera di commercio italiana, in quanto presenti nell’archivio ottico nazionale mentre per i bilanci relativi agli anni prima del 1993 devono essere richiesti esclusivamente presso la Camera di Commercio dove è ubicata la sede legale della società.

E' in ogni caso possibile richiedere copia del bilancio completo oppure di una parte di esso (solo prospetto contabile o nota integrativa o verbale di approvazione o nota di deposito.

La copia può essere semplice oppure dichiarata conforme all’originale in bollo.

Per richiedere copie di atti e bilanci è necessario fornire:

  • il nome dell'impresa;
  • il numero REA (in alternativa, il codice fiscale o il nome del legale rappresentante).

Costi

  • Copia di bilancio/atto estratto da archivio cartaceo: € 5,00 più € 0,10 per ogni pagina estratta;
  • Copia di  bilancio estratto da archivio ottico: €4,50;
  • Copia di atto estratto da archivio ottico: €6,00
  • Richieste di copie atti/bilanci allo sportello telematico: € 3,50;
  • Consultazione fascicolo: € 15,00: il diritto è comprensivo del rilascio di una copia di un atto estratto, nei limiti di 10 pagine; per ogni ulteriore pagina si applica la tariffa di € 0,10. La consultazione da parte dell'impresa sul proprio fascicolo è esente da diritti.

Se viene richiesta una copia conforme in bollo, le marche da bollo (assolte in modo virtuale) sono pari ad € 16,00 ogni 100 righe scritte.

Il pagamento dei diritti  di segreteria può essere effettuato sul c/c postale 251157 intestato alla Camera di Commercio di Alessandria oppure direttamente presso gli sportelli camerali.

La copia degli atti depositati prima del 1994 può essere richiesta solo presso la sede camerale di Alessandria, presso i cui archivi sono conservati gli atti societari trasmessi dalle cancellerie dei Tribunali, con l'istituzione del Registro Imprese presso la Camera di Commercio.

 

 

ELENCHI MERCEOLOGICI AZIENDE

Gli elenchi merceologici delle aziende italiane sono estratti dalla banca dati nazionale del Registro delle Imprese secondo i seguenti parametri:

- il tipo di localizzazione

  • sede legale
  • unità locale

- lo stato dell'impresa

  • attiva
  • inattiva (con attività non dichiarata)
  • cessata
  • fallita

- il territorio

  • Italia
  • regione
  • provincia
  • comune
  • c.a.p. (questa selezione esclude le altre)

- l'attività (codice ATECORI Istat)

- le dimensioni dell'impresa

  • addetti (in base all'ultima dichiarazione effettuata)
  • capitale
  • valore di produzione (fatturato che non compare come voce della singola impresa)

- le caratteristiche

  • natura giuridica (SPA, SRL, etc.)

- la variabile temporale

  • data cessazione
  • data procedura concorsuale.

 

Tipologie standard di elenchi

Tipo di elenco

Contenuto

Costi

Elenco con solo indirizzo

denominazione azienda, forma giuridica, indirizzo

N.B. Da questa tipologia di elenco non è rilevabile il tipo di attività svolta

€ 20,00 + € 0,02 per ogni nominativo

Elenco anagrafico

Sezione del Registro Imprese, Numero REA, forma giuridica, denominazione, indirizzo, descrizione dell'attività con relativo codice ATECO

€ 20,00 + € 0,06 per ogni nominativo

Elenco esteso

Sezione del Registro Imprese, Numero REA, codice fiscale e partita IVA, forma giuridica, denominazione, indirizzo, descrizione dell'attività con relativo codice ATECO, numero addetti (se dichiarato) e Numero di telefono (se dichiarato)

€ 20,00 + € 0,12 per ogni nominativo

 

Tale servizio è rivolto alle aziende, operatori economici, intermediari, rappresentanti che hanno necessità di far conoscere i propri prodotti ad altre aziende, fare pubblicità, creare possibili contatti.

 

Cosa fare per accedere al servizio

Compilare il modulo di richiesta elenco, da consegnare presso gli sportelli camerali.

E’ possibile consultare la banca dati ISTAT necessaria per individuare i codici ATECORI 2007 che identificano le attività economiche esercitate dalle imprese, al seguente link: www.istat.it/it/archivio/17888 .

 

N.B. Possono essere specificati al massimo 30 codici per richiesta.

  • In sede di richiesta allo sportello camerale, l’operatore può comunicare all’interessato il preventivo di spesa (consistenza delle imprese e costo relativo).
  • Il pagamento dei diritti di segreteria per le richieste allo sportello può essere effettuato in contanti oppure tramite Bancomat oppure tramite versamento in C.C. Postale oppure tramite bonifico bancario.
  • In caso di pagamento tramite bollettino postale, confermare la richiesta inviando la ricevuta di pagamento effettuata sul C/C n. 251157 intestato alla C.C.I.A.A. di Alessandria, causale richiesta elenchi via fax o via e-mail . La ricevuta di pagamento va comunque spedita per posta prioritaria all’indirizzo della sede camerale.
  • In caso di pagamento tramite bonifico bancario, confermare la richiesta inviando la contabile del bonifico via fax o via e-mail. Il bonifico deve essere intestato alla Camera di Commercio di Alessandria, utilizzando le sottoelencate coordinate bancarie: 

    C.C. Bancario n. 95786
    Credito Valtellinese - Agenzia di Alessandria

    ABI 05216 - CAB 10499
    Codice IBAN IT 07 R 05216 10499 000000095786

 

L'elenco richiesto potrà essere consegnato via e-mail in formato Word ed Excel (xls) o essere ritirato, previo accordo, presso gli sportelli camerali.

Si ricorda che l'elenco merceologico non ha valore di certificazione.

N.B. E' anche possibile consultare il sito www.infoimprese.it per ottenere alcuni tipi di elenchi base – a titolo gratuito - direttamente tramite Internet.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Sportello Impresa - SUAP

Riferimento Antonio Di Fazio (referente  camerale per i Comuni in delega)
Indirizzo Alessandria, Via Vochieri, 58
Telefono 0131-313239
PEC info@al.legalmail.camcom.it
E-mail Email sportello.impresa@al.camcom.it
Orari da lunedý a venerdý: 08.30/12.30 - lunedý e giovedý pomeriggio: 14.30/16.30

[ inizio pagina ]