Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Alessandria, 25 luglio 2017
Torna alla versione grafica - home

Sanzioni



Alessandria, 25 luglio 2017
Ultimo aggiornamento: 14.11.2013



Imprese Artigiane



SANZIONI


Contenuto pagina

La materia attinente gli accertamenti e le sanzioni applicate per le violazioni del Registro imprese è regolata dalla Legge n. 689 del 24 novembre 1981 che ha depenalizzato tali comportamenti configurandoli come illeciti di natura amministrativa.

Le sanzioni sono accertate ed irrogate dalla Camera di Commercio  competente per territorio nella cui circoscrizione è posta la sede legale dell'impresa. 

 

Per le violazione commesse dal 15/05/2013, data di entrata in vigore della Legge Regione Piemonte n. 5/2013, che ha novellato la L.R.  n. 1/2009,  anche alle imprese artigiane si applicano le  sanzioni amministrative del Registro delle Imprese e del Repertorio Economico Amministrativo.

 

Esse sono irrogate in caso di:

- presentazione tardiva, ovvero omessa presentazione nei termini prescritti di denunce, comunicazioni o depositi;

- omissione, ovvero omessa presentazione di denunce, comunicazioni o depositi (di cui l’Ente sia venuto a conoscenza anche da terzi).

L’art. 9 della Legge Regione Piemonte n. 5/2013 ha inoltre previsto che vengano applicate le seguenti sanzioni amministrativi:

a) in caso di esercizio dell'attività artigiana senza l'annotazione della qualifica nell'apposita sezione del registro delle imprese si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 250,00 euro a 2.500,00 euro;

b) in caso di uso, da parte di imprese non annotate con la qualifica di impresa artigiana, di qualsiasi riferimento all'artigianato nella ditta, nella ragione sociale, nella denominazione, nell'insegna o nel marchio si applica, per ogni singolo episodio, la sanzione amministrativa pecuniaria da 300,00 euro a 3.000,00 euro;

c) in caso di uso non consentito della denominazione 'Eccellenza artigiana' e del marchio 'Piemonte Eccellenza Artigiana', di cui all'articolo 14, si applica, per ogni singolo episodio, la sanzione amministrativa pecuniaria da 350,00 euro a 3.500,00 euro.

 

Per le violazioni commesse prima del 15/05/2013, si applicano invece le sanzioni amministrative  previste nella vecchia  formulazione dell’art. 25 della L. Regione Piemonte 1/2009.

Le sanzioni vengono applicate in caso di: 
• comunicazione di iscrizione all'Albo delle imprese artigiane presentata oltre 30 giorni dalla data di inizio dell'attività od omessa comunicazione;
• comunicazione di modifica dell'attività, della sede e della ragione sociale presentata oltre 30 giorni dall'evento od omessa comunicazione;
• comunicazione di cessazione presentata oltre 30 giorni dalla data di cessazione dell'attività o dalla data di perdita dei requisiti stabiliti dalle disposizioni vigenti od omessa comunicazione;
• uso illecito, da parte di un'impresa non iscritta all'Albo, di riferimenti all'artigianato nella denominazione della ditta o nell'insegna o nel marchio. 

Importi: 

• da euro 200,00 a euro 1.000,00 in caso di omessa comunicazione di iscrizione ovvero di comunicazione effettuata oltre i termini; la sanzione è ridotta da euro 25,00 a euro 150,00 in caso di comunicazione di iscrizione presentata entro sessanta giorni dalla scadenza dei termini;
• da euro 200,00 a euro 1.000,00 in caso di omessa comunicazione di modifica o di cessazione ovvero di comunicazione effettuata oltre i termini; la sanzione è ridotta da euro 25,00 a euro 150,00 in caso di comunicazione di modifica o di cessazione presentata entro sessanta giorni dalla scadenza dei termini;
• da euro 200,00 a euro 2.000,00 in caso di uso illecito, da parte di un'impresa non iscritta all'albo, di riferimenti all'artigianato nella denominazione della ditta o nell'insegna o nel marchio.


 


 

 

 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Ufficio imprese artigiane

Riferimento Nadia Sampietro 
Indirizzo Alessandria - via Vochieri 58
Telefono 0131-313239
PEC
E-mail Email artigiani@al.camcom.it, Email artigiani@al.legalmail.camcom.it
Orari da lunedý a venerdý: 08.30/12.30 - lunedý e giovedý pomeriggio: 14.30/16.30

[ inizio pagina ]