Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Alessandria, 20 ottobre 2020
Torna alla versione grafica - home

Startup innovative - PMI (Piccole e Medie Imprese) innovative



Alessandria, 20 ottobre 2020
Ultimo aggiornamento: 20.06.2019



Registro Imprese



STARTUP INNOVATIVE - PMI (PICCOLE E MEDIE IMPRESE) INNOVATIVE

Contenuto pagina

All'indirizzo startup.registroimprese.it è presente un'applicazione che permette di far comprendere i vantaggi e gli adempimenti connessi alle startup.

Sono disponibili le edizioni aggiornate:

- della Guida nazionale contenente le informazioni e le istruzioni per l'iscrizione delle società Startup innovative al Registro delle Imprese e le istruzioni per il deposito dell'aggiornamento periodico delle informazioni iscritte nel Registro Imprese e per il mantenimento dell'iscrizione nella sezione speciale delle Startup innovative;

- della Guida nazionale contenente le informazioni e le istruzioni per l'iscrizione degli Incubatori certificati di società Startup innovative al Registro delle Imprese;

- della Guida nazionale contenente le informazioni e le istruzioni per l'iscrizione delle PMI innovative al Registro Imprese.

 

 

Startup innovativa a vocazione sociale (SIAVS)

 

Ai sensi dell’art. 25, comma 4, del Decreto Legge 179/2012, convertito con Legge 221/2012, le startup innovative a vocazione sociale sono definite come le startup innovative che “operano in via esclusiva nei settori indicati all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 155”, che si riporta di seguito:

 

“Si considerano beni e servizi di utilità sociale quelli prodotti o scambiati nei seguenti settori:

    a) assistenza sociale, ai sensi della legge 8 novembre 2000, n . 328, recante legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali;

    b) assistenza sanitaria, per l'erogazione delle prestazioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 29 novembre 2001, recante «Definizione dei livelli essenziali di assistenza», e successive modificazioni, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 33 dell'8 febbraio 2002;

    c) assistenza socio-sanitaria, ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 14 febbraio 2001, recante «Atto di indirizzo e coordinamento in materia di prestazioni socio-sanitarie», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 129 del 6 giugno 2001;

    d) educazione, istruzione e formazione, ai sensi della legge 28 marzo 2003, n. 53, recante delega al Governo per la definizione delle norme generali sull'istruzione e dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e formazione professionale;

    e) tutela dell'ambiente e dell'ecosistema, ai sensi della legge 15 dicembre 2004, n. 308, recante delega al Governo per il riordino, il coordinamento e l'integrazione della legislazione in materia ambientale e misure di diretta applicazione, con esclusione delle attività, esercitate abitualmente, di  raccolta e riciclaggio dei rifiuti urbani, speciali e pericolosi;

    f) valorizzazione del patrimonio culturale, ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42;

    g) turismo sociale, di cui all'articolo 7, comma 10, della legge 29 marzo 2001, n. 135, recante riforma della  legislazione  nazionale del turismo;

    h) formazione universitaria e post-universitaria;

    i) ricerca ed erogazione di servizi culturali;

    l) formazione extra-scolastica, finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica ed al successo scolastico e formativo;

    m) servizi strumentali alle imprese sociali, resi da enti composti in misura superiore al settanta per cento da  organizzazioni che esercitano un'impresa sociale”.

 

 

SIAVS: Iscrizione nella sezione speciale del Registro delle Imprese

In materia cfr. la Circolare n. 3677/C del 20 gennaio 2015 del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

 

Procedura semplificata per la costituzione di startup innovative in forma di srl.

A seguito delle novità introdotte dal decreto ministeriale del 17 febbraio 2016 è possibile costituire una startup innovativa in forma di srl, con una procedura semplificata, che prevede per la stipula di atto costitutivo e statuto l'utilizzo di un modello standard tipizzato.

Il Ministero dello Sviluppo Economico con Decreto Direttoriale 1 luglio 2016 ha approvato le specifiche tecniche per la struttura degli atti costituivi e degli statuti delle SRL Start up innovative di cui all’art. 1 del Decreto Ministeriale 17.02.2016.

Il sistema camerale ha realizzato tramite Infocamere una applicazione web per la predisposizione guidata di atto costitutivo e statuto accessibile dalla piattaforma disponibile su startup.registroimprese.it.

Gli atti costitutivi e gli statuti relativi a SRL START UP INNOVATIVE possono essere così redatti e sottoscritti avvalendosi della piattaforma “startup.registroimprese.it”.

Il documento informatico (atto costitutivo e statuto) così formato, deve essere presentato per l'iscrizione al registro delle imprese, competente territorialmente, entro venti giorni dall’ultima sottoscrizione.

Sulla piattaforma è disponibile l’apposita Guida alla costituzione di startup innovative in forma di S.R.L. con modello standard tipizzato.

 

 

 

 

PMI innovativa

 

Le PMI (Piccole e Medie Imprese) innovative di cui al Decreto Legge 24 gennaio 2015, n. 3 sono società di capitali, costituite anche in forma cooperativa, che rispettano i limiti dimensionali delle piccole e medie imprese e i parametri riguardanti l'innovazione tecnologica.

Per poter beneficiare delle agevolazioni di cui al D.L. 179/2012 "Decreto Crescita 2.0", convertito con Legge 221/2012, devono essere iscritte nell'apposita sezione speciale del Registro delle Imprese riservata alle PMI innovative.

 

 

Guida Startup innovativa

Guida alla costituzione di startup innovative in forma di S.R.L. con modello standard tipizzato

Guida Incubatore certificato

Guida Startup innovativa a vocazione sociale

Guida PMI innovativa

 

 

Modulistica

Modello autodichiarazione Startup innovativa

Modello autodichiarazione Incubatore certificato

Modello autodichiarazione PMI innovativa

 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Registro Imprese

Riferimento Rosa Maria Robazza 
Indirizzo Alessandria, via Vochieri 58
Telefono 0131-313239
PEC
E-mail Email registroimprese@al.camcom.it, Email registroimprese@al.legalmail.camcom.it
Orari da lunedý a venerdý: 08.30/12.30 - lunedý e giovedý pomeriggio: 14.30/16.30

[ inizio pagina ]